Dov’è finito Ubuntu?

Se dopo avere installato Ubuntu accanto a Windows10 il computer non ci dà la possibilità di caricare il sistema operativo di Canonical, facciamoci aiutare da Grub2Win.

Non sempre le cose vanno come desideriamo e può succedere che al riavvio del nostro computer, Windows 10 venga ricaricato normalmente, come se al suo fianco non ci fosse anche Ubuntu. Ciò significa che il Grub ha avuto un problema e non si è attivato, corriamo subito ai ripari. Lo strumento che ci serve per rimettere tutto a posto è Grub2Win, che possiamo reperire al seguente indirizzo:   https://sourcegorge.net/projects/grub2win


Acquista Online su IlGiardinodeiLibri.it

Qui facciamo clic sul pulsante Download per scaricare il file .zip che dovremo decomprimere. Fatta anche questa operazione, apriamo la cartella grub2win e la cartella install, dopodiché facciamo clic su setup.bat. Nella finestra che ci appare, selezioniamo il disco fisso di installazione, sebbene sia consigliabile lo stesso del sistema operativo, e facciamo clic sul pulsante Setup. Al termine premiamo su Close The Setup Program. Grub2Win crea automaticamente una scorciatoia sul nostro desktop, quindi per avviare l’applicazione, facciamo clic su di essa. Ora possiamo cominciare le riparazioni.

1]  Attenzione alle segnalazioni. All’avvio, Grub2Win potrebbe già segnalarci eventuali problemi riscontrati colorando in giallo il pulsante da premere e dandoci una breve descrizione di cosa non va. Nel nostro caso: Set EFI Firmware Boot Order .

2] Nuove impostazioni predefinite. Anche nella schermata che viene visualizzata subito dopo, notiamo che c’è un pulsante colorato di giallo, Set Grub2Win As Default. Facciamo clic su di esso e poi su OK per impostare Grub2Win come GRUB predefinito.

3] Aggiungiamo Ubuntu al GRUB. Facciamo clic su Return To The Main Menu e poi su Manage Boot Menu. Se nella schermata non c’è traccia di Ubuntu, facciamo clic su Add A New Entry e nel menu OS Type della nuova finestra selezioniamo Ubuntu.

4] Riparazione e riavvio. Lasciamo stare tutti gli altri parametri e facciamo clic su OK. Ora nella schermata è apparso anche Ubuntu. Selezioniamo Default accanto al suo logo e facciamo clic su Apply. Riavviamo e finalmente potremo selezionare Ubuntu.

 

 

 

I commenti sono chiusi.